Home Page
Home Organigramma Uffici Delibere Appalti Servizi Attivita' Mostre Scuole
Comuni Rifiuti Solidi Urbani Sportello Unico Impianti sportivi Piscina Ippodromo Feste e sagre Cultura P.I.T.
 • Servizi
ORROLI

Circa 3300 abitanti, situato ad un'altezza di 530 metri sul livello del mare su di un territorio di vasto interesse archeologico e naturalistico. Possiede una ricca flora: querce, lecci, castagni, roverella, ginepro e "pirastu", vivace la macchia mediterranea con il suo cisto, fillirea, mirto, asparago, erica, lavanda ed orchidee selvatiche.
Assai varia anche la fauna con i suoi cinghiali, lepri, volpe sarda e gatto selvatico, e l'avifauna con il falco pellegrino, la pernice, la poiana, il germano reale, la marzavola e l'airone cinerino. Per la salvaguardia di questi animali e' stata istituita un'Oasi di Protezione nell'ambito della Riserva Naturale del Lago Mulargia.
Il territorio confina con il Sarcidano, la Barbagia di Seulo e l'Ogliastra. Fanno da scenario i due laghi, il Mulargia e il medio Flumendosa, collegati fra loro da una condotta in galleria. Caratteristici sono gli isolotti del Lago Mulargia, cosi' come i tacchi calcarei, le gole incassate, i dirupi rocciosi e le valli ricoperte da una fitta vegetazione.
Altresi' interessanti sono la pineta di Mont'e su Rei (Monte del Re), il sito archeologico nel bosco di roverelle di "Su Motti" e la chiesa campestre di Santa Caterina. Tombe dei giganti, menhir e circoli megalitici si possono trovare a "S. Mracu".
Oltre ad un bellissimo paesaggio naturale Orroli e il suo territorio offrono un monumento molto interessante: il "Nuraghe Arrubiu" considerato uno dei piu' importanti della Sardegna. Non lontano dal nuraghe si trovano i resti del villaggio nuragico "Su Putzu". Si contano addirittura un centinaio di capanne discretamente conservate che attorniano il pozzo sacro. Se questo non bastasse, troviamo, in localita "Su Motti", il complesso nuragico piu' importante per quantita' e varieta' di monumenti. Sono visibili infatti una necropoli ipogeica di ben 15 "domus de janas", numerose gallerie e cunicoli e due nuraghi di "Su Motti" e "Salonis".
Da non dimenticare, la prima domenica di giugno, la sagra di Santa Caterina d'Alessandria. Un grande cero, "su cereu", dopo aver sostato nella casa del capo obriere per un anno intero, esce dalla parrocchiale e viene portato in processione sino alla medievale chiesetta campestre se sorge nei pressi del Nuraghe Arrubiu. Durante i tre giorni di festa si dorme nelle "lollas" o dentro ai carri, si danza e si canta e si invitano le famiglie amiche. La domenica sera, una grande processione di "traccas", cavalleria e costumi riporta il cero in paese.
Per quanto riguarda l'artigianato artistico a Orroli esiste la tessitura di "burras" (tappeti fatti con stracci) e "bertulas" (bisacce) oltre che dei tradizionali tappeti di lana. Ricamo e concia delle pelli. Lavorazione artistica del ferro battuto, le tipiche "arresojas" (coltello a serramanico). Incisione del legno, soprattutto nelle panche nuziali.
E-Mail del Comune: orroli@cm13.it

Fotografie

mappa
Notizie dal comune
Visita un'altro paese della XIII Comunita' Montana
> Escalaplano
> Escolca
> Esterzili
> Genoni
> Gergei
> Isili
> Laconi
> Nuragus
> Nurallao
> Nurri
> Sadali
> Serri
> Seulo
> Villanovatulo

 • Rifiuti Solidi Urbani
 • Sportello Unico
 • Impianti sportivi
 • Piscina
 • Ippodromo
 • Feste e sagre
 • Sistema Bibliotecario
 • Archeologia
 • Collegamenti