Home Page
Home Organigramma Uffici Delibere Appalti Servizi Attivita' Mostre Scuole
Comuni Rifiuti Solidi Urbani Sportello Unico Impianti sportivi Piscina Ippodromo Feste e sagre Cultura P.I.T.
 • Servizi
ALCUNE FOTO DI ESTERZILI

Per la sua posizione nella zona centro orientale della Sardegna il territorio è in gran parte caratterizzato da rilievi accidentati, con notevoli dislivelli, costituiti da scisti argillosi, calcari e arenarie del Silurico Ordoviciano, ed é interessato da una parte da altopiani calcarei ("Tacchi"), costituiti da rocce calcaree e di dolomia giurassica (formate rispettivamente da carbonato di calcio e carbonato doppio di calcio e magnesio) la cui genesi marina risale al periodo Giurese dell’era Mesozoica, circa 200 milioni di anni fa, come il piccolo tacco di Esterzili, lembo staccatosi dal più esteso Tacco di Sadali (con quota media di circa 750 metri s.l.m.) e il vasto Tacco di Orboredu e Taccu‘è Linu (quota media di circa 620 metri s.l.m.), altopiano carsico che é un vero e proprio tavolato di notevole estensione emergente dal sottostante paesaggio di natura scistosa, affiorante lungo i versanti e risalente sempre al Silurico Ordoviciano.


La pianta de "Sa Domu de Orgia"

Il territorio comunale di Esterzili è ricco di presenze archeologiche, forse poco conosciute, e in particolare di numerosi resti dell’antica civiltà nuragica, dispersi omogeneamente nel territorio comunale. Ricordiamo tra i reperti, la tavola di bronzo rinvenuta nel 1866 in località Cort’e Lucètta, conservata al Museo Nazionale di Sassari, risalente al 69 D.C..

 • Rifiuti Solidi Urbani
 • Sportello Unico
 • Impianti sportivi
 • Piscina
 • Ippodromo
 • Feste e sagre
 • Sistema Bibliotecario
 • Archeologia
 • Collegamenti